Guido Furci

Guido Furci

Paris

Guido Furci ha studiato Filologia Moderna all’Università di Siena e all’Università Paris 3 – Sorbonne Nouvelle. È stato allievo della Selezione Internazionale dell’École Normale Supérieure (section "Lettres et Sciences Humaines", option "Études cinématographiques"), assegnista di ricerca nel dipartimento di letteratura francese dell’Università di Ginevra, visiting scholar e teaching assistant alla New York University e alla Johns Hopkins University (Baltimora), borsista della Fondation pour la Mémoire de la Shoah (Parigi). Dopo aver diretto per due anni l’École Suisse Internationale di Parigi e Digione e aver collaborato per un anno in qualità di Junior Research Fellow con l'Institute for Medical Humanities e la School of Modern Languages and Cultures dell'Università di Durham (UK), è stato nominato Maître de conférences (Professore Associato) in Letteratura Generale e Comparata all’Università Paris 3 – Sorbonne Nouvelle, dove attualmente dirige il MHiC-Lab (Medical Humanities in Context) e il gruppo di ricerca in studi ebraici del consorzio Sorbonne Paris Cité. Specialista dell'opera di Primo Levi, Aharon Appelfeld e Philip Roth (di cui ha ricostituito le corrispondenze pubbliche e private, grazie al sostegno della Library of Congress di Washington DC), collabora regolarmente con numerose riviste scientifiche francesi ed internazionali.

Artikel

Ausgabe 6/2019

Prefazione

Testimoniare in Versi | Witnessing in Verse

Ausgabe 4/2017

Lettera aperta

Ausgabe 1/2014

Brogi, Daniela. Giovani. Vita e scrittura tra fascismo e dopoguerra.